possiamo ancora permetterci il Caffè al bar?

Io e Bosco vi porteremo alla scoperta del buon cibo e del buon caffè.



venerdì 15 giugno 2018

I Conoscenti via Manzoni 6


Ritornare da I Conoscenti in quell’angolo magico di Bologna, tra via Manzoni e via Galliera, è sempre una piacevole sosta. 

Siamo sotto uno dei portici che amo di più e all’interno di palazzo Conoscenti del XIV secolo. Adoro!

Ci sono ritornata perché c’è una bella novità in cucina: dopo il percorso di avvio tracciato in collaborazione con Alberto Faccani, ora il locale ha scommesso sul giovane chef Salvatore Amato che vanta collaborazioni con Angelo Sabatelli ed Enrico Bartolini. 

Ai cocktail del bar manager Edoardo eravamo abituati ma il suo Occhio Malocchio Prezzemolo e Finocchio ha davvero inebriato e accontentato tutti, io con la mia panciona da nono mese di gravidanza non l’ho potuto assaggiare ma gli altri commensali mi hanno confermato la bontà e devo dire che anche il mio cocktail analcolico a base di ginger beer e tè nero non era davvero male.
Per cui consiglio I Conoscenti anche a chi non può bere super alcolici o è astemio, qui è il posto ideale per tutti.


Ritornando allo chef Salvatore Amato vorrei dire che i suoi piatti rispecchiano perfettamente il suo luogo di nascita, ovvero quella parte della Puglia (Taranto) che rende le persone forti e combattive e quasi sempre arrivano dove vogliono arrivare! 

Per cui, vi assicuro che anche se esteticamente delicati, i piatti nascondono un sapore deciso che non ti aspetti e ti ritrovi completamente coinvolto in questa esperienza culinaria. 

Gli abbiamo fatto tante di quelle domande e non guasta capire che ci si può parlare tranquillamente perché con i piedi per terra, come tutto il resto dello staff. 


Non vi resta che chiamare i vostri amici e godere di queste serate non ancora cosi calde e prendere  posto sotto il portico. 
Per chi ha già caldo, all'interno troverete la fresca ma accogliente sala.

giovedì 15 marzo 2018

Bio's Kitchen via Galliera 11


Anche l'occhio vuole la sua parte e qui da Bio's Kitchen a Bologna nulla è dato al caso, ogni cosa è come deve essere:un progetto architettonico che trova ispirazione dalla natura, con oltre 150 coperti. In fin dei conti la loro storia parla chiaro: aprirono il primo supermercato bio in Europa nel 1992 e da quel momento è stato tutto un divenire, aprendo il ristorante prima a Rimini e ora anche a Bologna, con l'obiettivo di aprirne altri 3 entro il 2020, per ora sempre in Italia. 


E' uno spazio rivolto a chi ha deciso, per il bene della propria saluta, di mangiare sano, purtroppo la cosa più difficile da trovare quando si decide di mangiare fuori casa. 


Bio's Kitchen è uno spazio non solo per chi ama i cibi vegetali, ma anche per chi cerca i sapori della tradizione, stando attenti a tutto ma proprio a tutto: ad allergie e intolleranze, al 100% biologico certificato, alle verdure cotte e crude, alla pasta, cereali, legumi, carne, pane, pesce, latticini. Mettendoci tanto amore e passione, aggettivi più che adatti agli chef Marco Bonardi e Pier Giorgio Parini e a tutto lo staff in generale. 



Per me, questo, è il luogo che mancava a Bologna.
E verrei solo per queste polpettine golose.


Finalmente buon cibo proposto a mezzogiorno nella formula buffet, quindi veloce ma di altissima qualità, per cui la pausa pranzo da lavoro diventerà relax e goduria totale, soprattutto finendo il pranzo con i loro buonissimi dessert che come vedete dalla foto sono andati a ruba in pochi minuti.



Ora sono curiosa di tornarci per la cena e di assaggiare le loro invitanti pizzePer finire, aggiungo solo una semplicissima verità: i Romagnoli sono tanto simpatici e questo non guasta mai. Giusto?


ORARI:
A Pranzo dal Lunedì alla Domenica 12:30/15:30
Sabato 12:30/15:00
A Cena dal Lunedì alla Domenica 19:00/23:30




sabato 14 ottobre 2017

Rodolfo via Caldarese 2



Rodolfo è uno di quei posti che a me e Bosco piacciano tanto! Uno perché c'è Tommaso Dog che vi accoglie all'entrata ed è un amore credetemi! Due quello che offrono lo fanno con amore e si vede! 



Tre l'arredamento e la carta da parati è sublime! 
Rodolfo per l'autunno ci delizia con una nuova coccola
Caffè d’Autunno con crema pasticciera, briciole di meringa e cacao in polvere a 3 euro.


🍁c conconccon



Il caffè invece costa 1,10 il Deca 1,20

Il Cappuccino 1,50 quello con latte di Soya, Mandorla o Riso 1,70, Orzo e Ginseng piccolo 1,20 quello grande 1,60, Caffè americano con refill 2,50. Come potete vedere la scelta è ampia per cui non vi resta che decidere di andarci, sono sicura che da subito diventerà un po' il "vostro" posticino carino per incontrare solo gente simpatica.



lunedì 20 marzo 2017

Orso Laboratorio Caffè via Don Minzoni 14/E


Se non ci siete ancora andati è davvero un peccato!
Professionalità, competenza e simpatia sono il mood di chi gestisce il locale e in particolar modo Marco mi ha spiegato tante di quelle cose che ancora non conoscevo riguardo questa bevanda che tutti amiamo.


Orso Caffè nasce a Torino più di due anni fa, in zona San Salvario, un quartiere da me molto amato e anche a Bologna non hanno certo sbagliato sede! Siamo all'interno del MAMBO e tutto anche quell'arredamento o piccolo oggetto di design che sembra messo li a caso in realtà non lo è.


Sotto suggerimento ho preso una tazza di caffè arabica onduregna e udite udite per la prima volta in vita mia l'ho bevuto senza aggiungervi il miele ed effettivamente non era forte ma soprattutto non mi ha lasciato quell'amaro in bocca e neppure nello stomaco.


Il prezzi? Si va dal classico 1,20 e si arriva a 3 euro per gli speciali. Il mio cento per cento arabica costa 1,50.


Dulcis in fundo dopo averlo bevuto tutto... che ti scopro?
Il numerino nella tazzuriella.
Precisamente il numero 62.


Il mio fondo di verità così si esprime: ABBANDONA CIO' CHE TI LIMITA
P.S. Nel loro libro di viaggio c'è scritto che Orso Laboratorio Caffè nasce da un semplice desiderio di accompagnare gli amanti del Caffè in un viaggio.
Il mio è stato delizioso, ci tornerò ogni volta che la quotidianità cercherà di annoiarmi.

domenica 29 gennaio 2017

AtelierSi Via S. Vitale 69



Atelier è un collettivo di produzione artistica che opera nell’ambito delle arti performative/teatrali ed è anche un luogo da appuntarsi perché gli eventi sono molto interessanti e la caffetteria, che si trova nel sotto tetto, è una sosta obbligatoria.



La differenza con le altre caffetterie non è tanto nell'arredamento ma nell'aria che si respira. Io ho sentito addosso creatività, voglia di far nascere idee, voglia di collaborazioni. Davvero perfetto per pause tra colleghi per continuare il lavoro facendo rilassare la mente. 



Purtroppo non è aperta ogni giorno ma solo quando ci sono degli eventi quindi scriviamoci alla loro mailing list e buon caffè che per altro costa solo 1 euro.



martedì 10 gennaio 2017

Funtanir via Riva Reno 47/a


Ecco un nuovissimo caffè/bistrot di fronte la Cineteca, dove poter andare a qualsiasi orario tanto è aperto fino a tarda notte.



L'arredo è volutamente industriale anche per ricordare il magazzino di idraulica che c'era fino a poco tempo fa. 
Non è grande ma proprio per questo molto accogliente!



Il mio caffè deca costa 1,20 e fanno tante altre cose buone. 
Aperto da ieri per cui prima di azzardare qualsiasi pensiero, impariamo a conoscerlo! 
A me sembra simpatico..



sabato 10 dicembre 2016

Coffee 2 Glo via Riva Reno 118


Sapete quei posti in cui si respira tranquillità e tanto amore? 
Caffè 2 Glo è uno di questi e nel periodo natalizio non possiamo chiedere di meglio. 


Personale tutto femminile e molto gentile.
Un vasto spazio all'entrata con tavolini in vetro che fanno intravedere riviste che sfoglierai mentre sorseggerai una tazza di Caffè Speciale.



Io ho preso un cremoso cappuccino di soia con orzo di euro 1,80 e una fetta di strudel molto buono ma un po' caro (3 euro) per la quantità, anche se sono sicura che sono stata un po' sfortunata perché ho preso l'ultima fetta rimasta e forse quella più piccola. 


Ad ogni modo ci tornerò e ho capito anche chi portarci, oltre Bosco ovviamente!